un’iniziativa di
Giorgia Ventre
Giorgia
Giorgia

Parlare di tumore al seno non è facile. Parlare di come la mia vita sia inevitabilmente cambiata per sempre lo è ancora meno. Farlo, però, è importante. Per me stessa. Per le altre donne. Per quelle donne che oggi si sentono sopraffatte dalla malattia, ma che grazie alla ricerca scientifica, potranno scoprirsi più forti e combattive che mai. Parlarne fa bene anche a tutte quelle persone che ogni giorno combattono al loro fianco, nel bene e nel male. Questa è la mia storia: Stavo per compiere 40 anni, tutto era perfetto, un matrimonio felice, due bimbe meravigliose un lavoro appagante ma dopo un controllo apparentemente di routine mi sento dire una frase che mai nessuno vorrebbe venisse sentenziata "Signora quel nodulo è un carcinoma al seno". Dopo un primo momento di grande smarrimento e di grande paura la forza di affrontare l’operazione e la terapia è venuta fuori come per magia grazie all’amore incondizionato di mio marito che fin dal primo momento mi ha sostenuto e, delle mie due b

...

Parlare di tumore al seno non è facile. Parlare di come la mia vita sia inevitabilmente cambiata per sempre lo è ancora meno. Farlo, però, è importante. Per me stessa. Per le altre donne. Per quelle donne che oggi si sentono sopraffatte dalla malattia, ma che grazie alla ricerca scientifica, potranno scoprirsi più forti e combattive che mai. Parlarne fa bene anche a tutte quelle persone che ogni giorno combattono al loro fianco, nel bene e nel male. Questa è la mia storia: Stavo per compiere 40 anni, tutto era perfetto, un matrimonio felice, due bimbe meravigliose un lavoro appagante ma dopo un controllo apparentemente di routine mi sento dire una frase che mai nessuno vorrebbe venisse sentenziata "Signora quel nodulo è un carcinoma al seno". Dopo un primo momento di grande smarrimento e di grande paura la forza di affrontare l’operazione e la terapia è venuta fuori come per magia grazie all’amore incondizionato di mio marito che fin dal primo momento mi ha sostenuto e, delle mie due bimbe Benedetta e Beatrice che avevano 5 e 3 anni che con le loro manine mi accarezzavano quando mi vedevano stanca e mi abbracciavano quando mi vedevano triste. Non potevo permettere di non vedere più loro sorrisi, sentire le loro parole, vederle crescere ed esplorare la vita, così mi sono fatta coraggio per affrontare ogni passo della malattia e per vincere la mia battaglia contro il cancro. Ho deciso di diventare una pink ambassador per dimostrare alle donne che la prevenzione salva la vita e che nonostante la malattia si può tornare a essere serene solo con la consapevolezza che nella vita niente è scontato e che la felicità la si conquista ogni giorno con piccoli gesti, come un sorriso. Aiutatemi a raggiungere il mio obiettivo di raccogliere 1000 euro a favore della ricerca perché la prevenzione è il nostro futuro!!! Grazie Giorgia

    € 51

    Angelo

    7 May 2019

    "Grande Giorgia!"
    € 100

    Riccardo

    2 May 2019

    "una speranza per tante persone e per tante famiglie! una piccola donazione per una moglie straordinaria che supporta una straordinaria iniziativa"
    € 450

    Gabriella, Giovanna e Silvana

    24 April 2019

    "Un contributo perché la ricerca continui per un futuro di diamante!!!"
    € 31

    Flavio

    20 April 2019

    "Per Giorgia e tutte le donne come lei:coraggiose, valorose e vittoriose!!"
    € 11

    Emanuela Surace

    13 April 2019

    "Bellissima iniziativa, fiera di farne parte"
Vuoi fare di più?
Anche tu puoi sostenere le campagne con iniziative personali di raccolta fondi.
Loading…
X

ATTENZIONE